Gli impianti in cucina

Tra le prime cose da fare quando si sta costruendo o ristrutturando una casa, anche se può sembrarti prematuro rispetto ad altre scelte, c'è l'elaborazione del progetto cucina.
Infatti, ti troverai prima di quanto pensi a dover fornire alle maestranze schede tecniche per la predisposizione degli impianti e se non ti fai trovare preparata, la fretta potrebbe diventare cattiva consigliera .
Ovviamente il consiglio migliore che posso darti è di rivolgerti ad un professionista specializzato, che studi e curi sotto ogni aspetto le tue esigenze, indicandoti disposizione, materiali e colori da utilizzare per far conciliare necessità, desideri e aspetti puramente funzionali.

Potrà fornirti elaborati tecnici da consegnare agli impiantisti sollevandoti da incombenze noiose e facendoti risparmiare inutili perdite di tempo.

Se non ne hai avuto il tempo, o semplicemente vuoi procedere in altro modo puoi:
- lasciar fare all'impiantista che sicuramente conosce le regole generali di quanto occorre predisporre, ma non lo farà seguendo un progetto, bensì la sua esperienza e la regola del "più o meno sarà qui", e in tal caso il progetto che andrai a elaborare dopo sarà condizionato da quanto già deciso.
- correre in un mobilificio disposto a rilasciarti il progetto anche senza un impegno di acquisto, dove potranno darti un idea di quanto puoi realizzare nello spazio a tua disposizione, e da li indicare scarichi e posizione prese elettriche.
- Occuparti personalmente di ideare il progetto sapendo che decisa la posizione degli elementi dovrai prevedere quanto segue:
Impianto di scarico del lavello e della lavastoviglie, di cui decisa la posizione, non potrai poi eseguire grandi modifiche . Lo scarico andrà posizionato al centro del modulo di inserimento del lavello e a cm 45 da terra.

Fai predisporre prese elettriche a circa 35 cm da terra in corrispondenza del centro del modulo per frigorifero e lavastoviglie.
Anche per il forno, se posizionato sotto il piano cottura, dovrai predisporre presa elettrica a ca.35 cm da terra centrandola sulla larghezza dell’elettrodomestico. Se invece l'installazione del forno la vuoi a colonna, fai inserire una presa a circa 100 cm da Terra.
Per il piano cottura, se alimentato a gas, devi prevedere sia la presa gas che i cavi di allacciamento dello stesso, il tutto posizionato a circa 65 cm da terra.
La manopola di apertura/chiusura gas va posizionata a vista, scegli quindi, un punto sopra il piano lavoro che non sia di intralcio ad altre manovre.
Se pensi di utilizzare il piano ad induzione fai arrivare solo i cavi della corrente.
Se il piano cottura o il lavello vengono posizionati su isola tutto il necessario andrà realizzato sotto pavimento.
Fai predisporre uscita cavi per alimentare l’accensione della cappa posizionandola a circa 170cm da terra per installazione a parete, mentre proveniente dal soffitto per la cappa a Isola.

blog prese in cucinaStudia la posizione delle prese di servizio sul piano di lavoro, ad un'altezza di circa 120 cm da terra e prevedi anche l'inserimento di interruttori per la gestione di accensione / spegnimento di prese difficili da raggiungere come ad esempio il frigorifero.
Predisponi quanto necessario per far funzionare l’illuminazione sotto pensile, in base al tipo di corpo illuminante scelto.
Cioè, qualora inserirai sul fondo del pensile faretti ad incasso con funzionamento tramite trasformatore, dovrai farti installare interruttore di accensione/spegnimento, mentre se la tua scelta ricade su fundo pensile luminoso con accensione diretta dal sottopensile, dovrai far arrivare soltanto dei cavi che verranno collegati sul retro del pensile.
Per installare prese di servizio su disposizioni a isola, che ti consentano il funzionamento di apparecchi elettrici come sbattitori o planetaria, puoi prevedere sul piano l’inserimento di una torretta a scomparsa con prese elettriche.