Scegliere il paraspruzzi

paraspruzzi Marazzi

Cominciamo con il definire cos'é il paraspruzzi: é quello spazio di parete libera che si trova tra la base e i pensili della cucina e che generalmente ha un'altezza di 56 cm.

Sembrerà impossibile che il dover scegliere la finitura di quel poco spazio risulti spesso per il cliente, un operazione difficoltosa, ma come tutto quello che concorre a rendere la nostra casa un ambiente unico e speciale va scelto attentamente.

Alcune variabili intervegono a guidarci nella scelta: tipo di cucina e relativo colore, tipo e colore del top, colore del pavimento.

I materiali utilizzabili sono di vario tipo.

Il piú conosciuto é sicuramente il rivestimento con piastrelle. Anche queste ultime differiscono per tipologia: le troviamo in formato 10x10 per lo piú in cucine classiche e rustiche per arrivare a formati e finiture di diverso genere da abbinare a cucine moderne. Resistenti e semplici da gestire in quanto a pulizia, hanno il piccolo svantaggio della presenza delle fughe, allora il consiglio che posso darti é di farle stuccare con materiali bicomponenti a base resina che garantiscono inassorbenza e inalterabilità del colore.

nuova cotto nettuno melograno 2 1024x733

 

epoque carbone ambientazione iperceramica

 

clay chalk ambientazione iperceramica

   paraspruzzi mosaico vetroso

       

 

 

 

 

 

 

 cucina nera 3 paraspruzzi lavagna leonardo tv

 

piastrellefaetanodelconca archistar piastrelleparetecucina

 

Negli ultimi anni peró si stanno facendo spazio altri tipi di materiali. Ad esempio non é piú cosí difficile trovare paraspruzzi realizzati con la stessa finitura del top che dona continuità visiva e praticità nell'installazione trattandosi di pannelli che possono raggiungere una lunghezza di 3 ml.

Li puoi avere di altezza pari alla distanza base-pensile oppure decidere una altezza inferiore trattando la restante parte con smalti adatti ad ambienti cucina.

Possono essere realizzati in laminato, okite o ricomposti similari, marmo, vetro, acciaio, gres porcellanato di spessore 3 mm che viene anch'esso venduto in lastre da 1x3 ml.

Apparte il laminato, a cui dovrai porre un pochino di attenzione in piú in prossimità del piano cottura, evitando il contatto con le pentole, gli altri citati sono tutti molto resistenti e facili da pulire anche grazie alla superficie continua e priva di fughe.

corian incasso store

 

top e schienale in laminato

cucina02 1170 665 60 c1 PARASPRUZZIVETRO SITOowlglass.it

paraspruzzi decorativo in vetro archiexpo

 

top e schienale in okite cosedicasa

 

topparaspruzzi in marmo vibocucine.it

La tecnologia e l'attenzione per il design ha prodotto soluzioni alternative per utilizzare e sfruttare a proprio vantaggio anche questo piccolo spazio, ecco allora che ci viene proposto un pannello magnetico, che volendo si può scegliere anche retro illuminato, il quale consente di installare barre atrezzate senza dover effettuare fori nella parete.

 

pannello magnetolab LUBE

 

É possible altresí utilizzare sistemi compatti di nicchie e mensole attrezzate che volendo possono contenere prese di servizio a scomparsa.

city stosa cucine

 

I piú arditi possono utilizzare come rivestimento smalti, pitture materiche resine e carte da parati di tipo vinilico o in fibra di vetro.

PIETRA SPACCATA CUCINA

 

PIETRA SPACCATA CUCINA 2

 

paraspruzzi resina DESIGNDAMORE

 

ambiente kapiscum inkiostro bianco

 

carta da parati vinilica pinterest